Cenni sul Sesso Tantrico

Scritto da Riccardo. Postato in frontpage

Non voglio tediarvi con pagine e pagine di ricerche in merito al Sesso Tantrico:

1. Il Tantra è una cultura risalente  circa 60.000 anni fa, per cui con onestà intellettuale bisogna affermare che ci sono poche persone o forse nessuno che conoscono il Tantra in tutte le sue sfaccettature;

2. Il Tantra non è una religione, pertanto non ha dogmi;

3. Nel Tantra l'unica vera strada certa è quella della sperimentazione;

4. Nei Templi Tantrici all'esterno vi sono rappresentazioni kamasutriche anche orgastiche proprio a  rappresentare che la sesualità doveva rimanere lontano dalla sacralità.

L'ultimo grande conoscitore del Tantra quale Guru è stato OSHO e lui in un paragrafo di un suo testo (bisogna ricordare che in realtà nessuno dei testi riportanti il suon nome come scrittore furono mai scritti da lui, in quanto come Guru tramandava le sue conoscenze verbalmente per lasciarle sacre in quanto la voce è un dono divino mentre la carta stampata è un "creato" umano e in quanto tale inesatto, sono bensi tutti discorsi riportati da alcuni discepoli) "Dall'amore all'amare" riporta i quattro stadi della sessualità mi soffermerei sul  quarto.

"... omississ... A questo punto, segue la quarta fase, la fase suprema e cioè il brahmacharya, che è il vero celibato; non il celibato dei monaci - quello non è per nulla celibato - ma il celibato del Buddha: questo è il brahmacharya! 

Il sesso è scomparso; non hai più bisogno della donna esterna, non hai più bisogno dell'uomo esterrno. Ora il tuo uomo e la tua donna interiori si sono fusi insieme, e questa fusione non è momentanea. Questo è il vero matrimonio: siete saldati insieme. Ora, essere in orgasmo è il tuo stato naturale. Un Buddha vive in un continuo orgasmo, inspira ed espira in orgasmo. ...omississ..."

Questo chiarisce, almeno spero, che nel Tantra la sessualità non è vista sotto il punto di vista meramente materiale bensì è un qualcosa di spirituale. Tempio Tantrico